Privacy Policy

EVENTI

Il Tai Ji Quan stile Chen

E' un'arte marziale cinese molto antica, che unisce l'efficacia nel combattimento al raggiungimento di un buono stato di salute. Questa sintesi avviene tramite l'armonia di 3 elementi:

1.     l'intento

2.     l'energia

3.     la forza

L'intento è ciò che permette di esercitare la concentrazione mentale; l'energia è il "Qi" ("Ki" per i giapponesi) la "forza vitale"; il terzo elemento è la forza fisica, che deve essere allenato in coordinazione con i due precedenti.

Tipicamente gli stili di arti marziali studiano e sviluppano la forza per contrastare le tecniche avversarie: al duro oppongono il duro. Ciò non tiene in considerazione lo stato di salute del praticante, in quanto esalta il concetto dell'aumento della forza impiegata. Questo comporta un grande dispendio d'energia, e vi sono poche tecniche atte al recupero della stessa. Il tai ji, invece, insegna a non abusare della propria forza, ma a farne un uso intelligente, cioè cedere alla forza dell'avversario per poi utilizzare la propria in addizione alla sua per batterlo. In altre parole, lo studio e lo sviluppo della via della cedevolezza, per trasformarla poi nell'esplosione di massima forza al momento opportuno.

Anche nel combattimento l'attenzione è posta sul razionale uso dell'energia e sulla sua raccolta al dan tian.

La peculiarità del Tai ji quan è quella di usare la cedevolezza per vincere la forza, il repentino cambio di direzione a seconda della situazione, il movimento fluido e  continuo, mantenendosi sempre a contatto con l'avversario; cedere per far entrare l'avversario e colpire contemporaneamente. Usa tecniche circolari per deviare la forza ed avere il sopravvento, colpendo improvvisamente. Ti tira se vuoi entrare, e spinge se vuoi uscire. Cede, ruota, avvita, tende ad eliminare ogni ostacolo, come se l'avversario si trovasse ad afferrare l'aria, per poi colpire quando è scoperto e sbilanciato.

le quattro regole fondamentali da seguire sono:

1.     Avere coraggio di affrontare qualsiasi situazione

2.     Avere una profonda conoscenza delle tecniche

3.     Acquisire la maggior velocità di esecuzione possibile al fine di rendere efficaci le tecniche

4.     Attuare molteplici cambiamenti per non dar modo all'avversario di intuire le nostre mosse

 

Chi sono i praticanti di Tai Ji Quan stile Chen

Chiunque lo desideri può praticare il Tai Ji Quan stile Chen, in quanto non sono richieste alcune caratteristiche pregiudiziali: ognuno infatti può utilizzare i propri "3 elementi" (intento, energia e forza) secondo le proprie possibilità ed aumentarne il livello con la pratica costante.

La pratica del Tai ji comporta una costanza quotidiana: anche quando si sia completato lo studio delle tecniche, è necessario lavorare con la mente per abbinare il movimento del corpo a quello del "Qi" e arrivare ad utilizzare questa abilità in ogni momento, sia a scopi marziali che terapeutici.

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.

  
EU Cookie Directive Module Information