Privacy Policy

EVENTI

Introduzione alla medicina cinese

Introduzione alla medicina cinese

  

La medicina cinese è un sistema di metodi diagnostici e terapeutici sviluppatisi negli ultimi tremila anni. L'approccio cinese alla compren­sione del corpo umano è unico e basato sulla conoscenza olistica dell'u­niverso delineata nei principi spirituali del Taoismo. Tale conoscenza ha prodotto un insieme di pratiche altamente sofisticate, progettate per la cura delle malattie e il mantenimento della salute e del benessere. Prati­che come l'agopuntura, la fitoterapia, la dieta, la meditazione e l'attività fisica sia statica che dinamica, pur sembrando molto diverse nell'approc­cio, condividono tutte il medesimo insieme di assunti e intuizioni di base, relativi alla natura del corpo umano e al suo posto nell'universo.

 

Tanto l'agopuntura che il massaggio si svilupparono in maniera empi­rica grazie all'osservazione degli effetti che producevano su certe parti del corpo e su specifici disturbi interni. Presto fu messa in pratica l' ago­puntura usando frammenti ossei affilati, prima dello sviluppo di altri stru­menti.

 

1. I principi fondamentali della medicina cinese

Quando pensiamo alle pratiche mediche occidentali presumiamo cor­rettamente che le competenze di un medico si fondino su una solida scienza sperimentale interessata al funzionamento del corpo e ai mecca­nismi patologici che si verificano nel corso della malattia. Pertanto la pra­tica della medicina, così come la sperimenta il paziente, appare basata su saldi fondamenti scientifici.

Tuttavia è ugualmente importante capire che la sottigliezza e la com­plessità della medicina cinese hanno solide basi filosofiche e saldi prin­cipi, che, pur drasticamente diversi da quelli occidentali, sono nondime­no rigorosi e validi. Volendo iniziare a comprendere di cosa si occupi la medicina cinese, è importante per prima cosa esplorare questo diverso quadro di riferimento. Senza di ciò il sistema utilizzato dai cinesi per capire armonie e disarmonie corporee può apparire come un feticcio pro­gettato ad hoc per confondere più che per illuminare.

 

YIN E YANG

Il concetto alla base dei termini Yin e Yang è sicuramente il più importante per capire la medicina cinese, e si è sviluppato dall' osserva­zione di tutti gli aspetti del mondo fisico. La natura infatti appare orga­nizzarsi in coppie di opposti reciprocamente dipendenti. Così, per esem­pio, l'idea di 'notte' non ha significato senza l'idea di 'giorno', l'alto' non ha senso senza il 'basso', e via dicendo. Le implicazioni di un'osser­vazione apparentemente così semplice ci conducono in una direzione totalmente in contrasto con la logica aristotelica che puntella il pensiero scientifico occidentale.

 

Assecondando l'enfasi del pensiero cinese sul processo più che sulla struttura è importante capire che Yin e Yang sono essenzialmente descrittori delle interazioni dinamiche alla base di tutti gli aspetti dell'u­niverso. Pertanto non andrebbero visti come 'cose' nel vero senso occi­dentale del termine, ma come un sistema di pensiero che ha per oggetto il mondo.

 

Tutte le cose nell'universo contengono aspetti Yin e Yang.

 Non è sbagliato affermare che, secondo la prospettiva cinese, ogni cosa esiste fisicamente proprio perché manifesta sia qualità Yin che qua­lità Yang. L'enfasi relativa di Yin e Yang può variare, ma entrambi gli aspetti sono sempre presenti.

 

La mutua dipendenza di Yin e Yang indica l'interazione dinamica fra i due. Il mutamento è alla radice di tutte le cose, e si manifesta come Yang che si trasforma in Yin e viceversa. Se si impedisce agli aspetti Yin e Yang di realizzare un equilibrio attraverso questo mutuo processo di trasformazione, le conseguenze possono essere catastrofiche giacché, in ultimo, l'equilibrio verrà comunque raggiunto.

 

Per esempio, il funzionamento efficiente di un pneumatico dipende dall'equilibrio fra la pressione interna ad esso e la forza delle sue pareti. L'equilibrio sarà raggiunto in ogni caso, ma se la pressione è troppo bassa il pneumatico non svolgerà la sua funzione, mentre in caso di pressione troppo alta l'equilibrio verrà raggiunto attraverso uno scambio catastrofi­co di Yin e Yang, con lo scoppio del pneumatico stesso. Per fare un esem­pio tratto dalla salute umana, la febbre è considerata un relativo eccesso di Yang. Il principio terapeutico consisterà nel permettere la trasforma­zione dello Yang in eccesso in Yin, al fine di ristabilire l'equilibrio e l' o­meostasi biologica. In questo modo la febbre calerà e la temperatura comincerà a ritornare nella norma - Yang che si trasforma in Yin. E’ anche interessante notare che è probabile che la prima manifestazione di febbre venga considerata un eccesso relativo di Yin con segni di freddo e brividi. Man mano che la patologia si sviluppa Yin si trasforma in Yang e la febbre si manifesta.

 

La medicina cinese vede il corpo in termini di aspetti Yin e aspetti Yang. Lo stato di salute è caratterizzato da un equilibrio dinamico fra gli aspetti Yin e Yang del corpo, di conseguenza uno stato patologico è caratterizzato in qualche misura da squilibrio fra Yin e Yang.

 

Dal libro “Iniziazione alla Medicina cinese – rimedi terapeutici tradizionali”, Tom Williams, ed. Iniziazione Mediterranee

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.

  
EU Cookie Directive Module Information